Il New Deal americano? Parola d’ordine: fiber-to-the-business

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Dal fiber-to-the-home al fiber-to-the-business. Mentre l’Europa deve ancora fare i conti con il digital divide in molte aree e con il cablaggio degli edifici persino nelle principali città continentali, gli Stati Uniti si preparano per un capitolo tutto nuovo che viene annunciato come una delle più importanti sfide economiche degli anni a venire: garantire connettività ad altissima velocità a tutte le aziende.

Ad aprire le danze della nuova stagione ci ha pensato, con i crismi dell’ufficialità, l’Ftth Council che per cominciare ha deciso di cambiarsi il nome in Fiber Broadband Association (Fba). “Portare la fibra nelle abitazioni è stato solo l’inizio – racconta il ceo e presidente Heather Burnett Gold -. Il nostro nuovo nome fa il paio con l’evoluzione dell’industria e con una missione nuova, quella di portare la fibra anche alle infrastrutture cruciali dell’economia. Il nuovo nome riflette dunque la vision e farà da guida alle nostre prossime attività”.

Industria 4.0 e Tv 4K/Ultra Hd faranno, secondo gli esperti, da traino agli investimenti sia privati sia pubblici. E l’attenzione è puntata principalmente sulle reti in fibra, senza le quali nessuno dei due “paradigmi” potrà davvero coniugarsi. Secondo un’analisi della Fba lo sviluppo della fibra è inoltre strettamente connesso con la creazione di nuovi posti di lavoro e con l’aumento di produttività. Ad esempio, evidenzia la Fba, l’impatto positivo sul lavoro è del 72% superiore nelle città cablate (considerato un periodo di tempo decennale) e la business transformation è del 46% più elevata a fronte della presenza di reti in fibra.

Anche lo sviluppo del 5G mobile e, di conseguenza, di business come quello delle auto connesse è legato a stretto filo con la banda ultralarga fissa. Tema su cui ha acceso i riflettori anche l’Ftth Council Europe secondo cui solo la connettività in fibra può spingere lo sviluppo dei servizi digitali per i cittadini e impattare sul business delle aziende aprendo nuovi spazi e possibilità di business. Il presidente Ronan Kelly, ha inoltre evidenziato come “l’enorme crescita del traffic dati mobile sta causando situazioni di congestion delle reti a livello di backhaul” e che quindi “bisogna accelerare sul roll out della fibra”.

Di fatto consumer e business – così la pensano in casa Fba – non sono più “separabili” e quindi va abbattuta la logica dei silos e vanno ripensate le strategie digitali in chiave “macro”. Chissà se l’Europa seguirà la lezione americana.

La-fibra-accelera-l'economia

Share.

Commenti chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi