La vera fibra? Solo quella che arriva a casa

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
La vera fibra? Solo quella che arriva a casa. Ecco cosa cambia per provider e consumatori

La vera fibra è solo quella che arriva a casa ovvero il fiber to the home ( Ftth ). Il Dl Fiscale approvato alla fine dello scorso anno ha inserito un nuovo comma nel Codice delle Comunicazioni Elettroniche: il comma 1-bis all’art. 71. La norma obbliga gli operatori a specificare “se la fibra arriva al domicilio o solo alla centrale” in relazione appunto all’allacciamento domestico della fibra internet, quindi in sostanza se si tratti di Ftth e Fttc .

I provider devono fornire “informazioni chiare e trasparenti in merito alle caratteristiche dell’infrastruttura fisica utilizzata per l’erogazione dei servizi”, precisa il comma.

La parola fibra nelle offerte – anche nelle varianti “ ultra fibra ” e “ super fibra ” – potrà essere usata solo se la connessione è Ftth.  Il termine fibra, ma senza i “rafforzativi” ultra e super fibra, sarà comunque mantenuto anche per le connessioni in fino all’edifico Fttb ( Fiber to the building ).

L’offerta dovrà essere trasparente rispetto alla qualità di connessione: l’Agcom deve stabilire come l’offerta in fibra dovrà essere presentata al consumatore. L’Autorità ha messo a consultazione il provvedimento che stabilisce le modalità di riconoscimento della fibra.

Saranno 5 i bollini per evidenziare informazioni utili per capire che tipo di abbonamento il cliente sta attivando. Eccoli:
  • F (azzurro) ovvero “ Fiber to the building ”. Tale sigla indicherà la connessione Fttb ovvero Fiber to the Basement, ma che significa? La fibra arriverà fino all’edificio nel quale si è attivato l’abbonamento e poi l’ultimo tratto (ovvero fino alla dimora dell’utente e quindi fino al router) verrà realizzato in rame.
  • FF (verde) che indicherà Full Fiber e sarà quella per connessione Ftth ovvero “ Fiber to the home ”. A differenza dell’altra la fibra arriverà direttamente fino al router.
  • R (rosso) che indicherà la “ Fibra alla centrale ”. Il collegamento in fibra sarà fino alla centrale telefonica ed il simbolo “R” si userà sia per le utenze su rete rigida che per le connessioni Adsl.
  • RF (giallo) ovvero ” Fiber to the cabinet ” e indicherà le connessioni Fttc. La fibra in questo caso, a differenza delle altre, si fermerà all’armadio stradale che solitamente è distante trecento metri dall’immobile mentre l’ultimo tratto, cosi come la “F”, sarà in rame.

Infine W (viola) indicherà la “ Fixed wireless ” ovvero la connessione senza fili ma con antenna. Solitamente tali connessioni sono utilizzate nelle aree rurali dove non arriva la fibra ed avrà una velocità di 30 Mbps.

Share.

Commenti chiusi.

Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Chiudendo questo banner, cliccando “Accetto” o proseguendo la navigazione sul nostro sito, acconsenti all’utilizzo di cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi