Reti mobili Lte in Africa e Medio Oriente

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Africa e Medio Oriente spingono sulle reti mobili Lte ultraveloci.

Secondo l’ Ericsson Mobility Report, gli abbonamenti Lte nell’ Africa Sub-sahariana aumenteranno del 47%, passando da 30 milioni nel 2017 a 310 milioni nel 2023 mentre gli abbonamenti mobili nella regione sono previsti in crescita del 6% nello stesso periodo: si passerà da 700 milioni a 990 milioni.

Ampliando lo sguardo alla regione del Medio Oriente e Africa (Mea), gli abbonamenti Lte aumenteranno fino a 860 milioni (+ 29%) entro il 2023. Ciò significa che gli abbonamenti Lte complessivi totali nella regione del Medio Oriente e del Nord Africa (Mena) cresceranno dai 160 milioni dei 2017 fino ai 570 milioni del 2023 (+23%).

Complessivamente, il traffico mobile nell’area Mea aumenterà con un tasso di crescita annuale composto (Cagr) del 49% mentre gli abbonamenti mobili per la regione Mea aumenteranno del 4%.

Il report prevede che le sottoscrizioni a banda larga mobile nell’area Mea cresceranno del 15%, passando da 820 milioni nel 2017 a 1,85 miliardi entro il 2023. Per l’ Africa subsahariana, la previsione è del 16% (da 350 milioni nel 2017 a 880 milioni entro il 2023).

Ovviamente, la diffusione di reti mobili Lte (ultraveloci) necessita di un ampio supporto “ wireline ” ma anche di spettro: sono necessarie frequenze basse per una copertura completa e frequenze alte per una velocità di trasmissione elevata. In questo senso, Africa e Medio Oriente stanno facendo grandi passi avanti.

“Ci aspettiamo che ci saranno oltre 300mila abbonati Lte alla fine del 2021 – dice Christine Beylouni, dg Ftth Council Mena – I telefoni Lte sono più economici, ma la sfida vera si gioca sui prezzi degli abbonamenti di traffico dati ”.

“L’adozione dei servizi Lte è stata lenta inizialmente, ma ora si sta accelerando a causa della crescente penetrazione degli smartphone, della migliore copertura e dell’aumento della domanda di dati – spiega Beylouni –  In tutta la regione assisteremo a test per convalidare tecnologie e standard, latenza e velocità in download. Negli Emirati Arabi, ad esempio, già quest’anno ci saranno i test mentre il lancio commerciale dei servizi è previsto per il 2019, prima di DubaiExpo 2020. Test anche in Quatar per lanciare servizi Lte sul mercato nel 2020”.

Share.

Commenti chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi