Reti mobili Lte in Africa e Medio Oriente

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Africa e Medio Oriente spingono sulle reti mobili Lte ultraveloci.

Secondo l’ Ericsson Mobility Report, gli abbonamenti Lte nell’ Africa Sub-sahariana aumenteranno del 47%, passando da 30 milioni nel 2017 a 310 milioni nel 2023 mentre gli abbonamenti mobili nella regione sono previsti in crescita del 6% nello stesso periodo: si passerà da 700 milioni a 990 milioni.

Ampliando lo sguardo alla regione del Medio Oriente e Africa (Mea), gli abbonamenti Lte aumenteranno fino a 860 milioni (+ 29%) entro il 2023. Ciò significa che gli abbonamenti Lte complessivi totali nella regione del Medio Oriente e del Nord Africa (Mena) cresceranno dai 160 milioni dei 2017 fino ai 570 milioni del 2023 (+23%).

Complessivamente, il traffico mobile nell’area Mea aumenterà con un tasso di crescita annuale composto (Cagr) del 49% mentre gli abbonamenti mobili per la regione Mea aumenteranno del 4%.

Il report prevede che le sottoscrizioni a banda larga mobile nell’area Mea cresceranno del 15%, passando da 820 milioni nel 2017 a 1,85 miliardi entro il 2023. Per l’ Africa subsahariana, la previsione è del 16% (da 350 milioni nel 2017 a 880 milioni entro il 2023).

Ovviamente, la diffusione di reti mobili Lte (ultraveloci) necessita di un ampio supporto “ wireline ” ma anche di spettro: sono necessarie frequenze basse per una copertura completa e frequenze alte per una velocità di trasmissione elevata. In questo senso, Africa e Medio Oriente stanno facendo grandi passi avanti.

“Ci aspettiamo che ci saranno oltre 300mila abbonati Lte alla fine del 2021 – dice Christine Beylouni, dg Ftth Council Mena – I telefoni Lte sono più economici, ma la sfida vera si gioca sui prezzi degli abbonamenti di traffico dati ”.

“L’adozione dei servizi Lte è stata lenta inizialmente, ma ora si sta accelerando a causa della crescente penetrazione degli smartphone, della migliore copertura e dell’aumento della domanda di dati – spiega Beylouni –  In tutta la regione assisteremo a test per convalidare tecnologie e standard, latenza e velocità in download. Negli Emirati Arabi, ad esempio, già quest’anno ci saranno i test mentre il lancio commerciale dei servizi è previsto per il 2019, prima di DubaiExpo 2020. Test anche in Quatar per lanciare servizi Lte sul mercato nel 2020”.

Share.

Commenti chiusi.

Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Chiudendo questo banner, cliccando “Accetto” o proseguendo la navigazione sul nostro sito, acconsenti all’utilizzo di cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi