Blockchain: Prysmian, sicurezza nel settore energy

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Per capire il funzionamento e la funzionalità della blockchain è necessario partire innanzitutto dalla definizione della stessa: di fatto, si tratta di un registro pubblico nel quale vengono archiviati in modo sicuro, verificabile e permanente transazioni che avvengono tra due utenti appartenenti a una stessa rete. I dati relativi agli scambi sono salvati all’interno di blocchi crittografici, collegati in maniera gerarchica l’uno all’altro. Si viene così a creare un’infinita catena di blocchi di dati (da qui il nome blockchain) che consente di risalire e verificare tutte le transazioni fatte.

Le principali caratteristiche delle tecnologie blockchain sono l’immutabilità del registro, la tracciabilità delle transazioni e l’alto livello di sicurezza basato su tecniche crittografiche. Fra queste, la più apprezzata è sicuramente la sicurezza. Di fatto, una volta che una transazione viene certificata e salvata all’interno di uno dei blocchi della catena non può più essere modificata né manomessa.

L’evoluzione della blockchain ha fatto sì che questa tecnologia aprisse la propria applicazione a diversi settori:

• Diritto d’autore

• Registrazione brevetti

• Sicurezza farmaci

• Finance

• Supply Chain

• Energia

Sempre più aziende hanno iniziato a utilizzare la blockchain e i motivi sono essenzialmente 5:

1) è digitale e quindi adattabile a qualsiasi ambito

2) è sicura grazie al processo di crittografia

3) è attendibile dato che viene organizzata cronologicamente

4) è affidabile poiché le sue caratteristiche tecniche ne impediscono il danneggiamento e quindi la possibile perdita dei dati

5) è veloce perché non richiede la presenza di un’entità centrale che ne verifichi la validità ed essendo una tecnologia digitale i tempi di qualsiasi operazione si comprimono

Nel mondo dell’energia, in particolare, la blockchain sta aprendo tante nuove prospettive. Tra queste, una delle più stimolanti e importanti è quella del P2P Energy, ovvero dell’introduzione di scambi Peer to Peer nel mercato dell’energia.

Il Peer to Peer energetico permette di attuare una transazione energetica tra “pari”, uno scambio o una vendita del surplus energetico verso altri soggetti con le stesse caratteristiche, ad esempio tra vicini di casa ai quali mettere a disposizione la propria energia in eccesso.

Serve, dunque, una gestione intelligente della produzione e dei consumi energetici, resa possibile oggi attraverso l’utilizzo di sistemi di “rete intelligenti”, definiti Smart Grid.

Le Smart Grid utilizzano piattaforma di analytics e di scambio per gestire nel modo più preciso possibile consumi e produzione e naturalmente per ridurre al massimo gli sprechi. La blockchain può svolgere un ruolo molto importante per la gestione delle transazioni in ingresso e in uscita con una modalità che permette di rendere più “democratica” la rete elettrica, ovvero una modalità che permette di gestire anche gli scambi tra coloro che hanno energia in eccesso e coloro che hanno necessità urgenti.

Anche Prysmian Group è consapevole che l’architettura delle reti intelligenti è la chiave. La presenza di componenti di rete e cavi innovativi di alta qualità non consente solo di ottimizzare l’efficienza e l’affidabilità della rete, ma anche di evitare eventuali blackout e di ridurre i costi di manutenzione complessivi. Inoltre, quando le giuste soluzioni sono distribuite, è possibile sfruttare al meglio il potenziale di una rete, consentendo una gestione delle risorse lungimirante.

La consapevolezza delle sfide associate alle reti intelligenti ha spinto il Gruppo Prysmian a superare il concetto di cavo tradizionale, offrendo ai propri clienti, principalmente operatori e proprietari di reti, soluzioni e servizi completi in grado di soddisfare i nuovi requisiti in termini di energia rinnovabile, efficienza energetica, servizi e riduzione dell’impronta ecologica, massimizzando l’efficienza della rete.

La gamma di soluzioni offerte da Prysmian Group figura attualmente tra le più avanzate e innovative presenti sul mercato. Una gamma in continua espansione in linea con le esigenze specifiche dei clienti, tra cui spiccano:

  • soluzioni per la prevenzione dei rischi come PRY-CAM, uno strumento portatile integrato per acquisire, elaborare e classificare in modo automatico i segnali di impulso generati dai fenomeni di scarica parziale (PD) che si verificano nei materiali di isolamento dei sistemi elettrici di media e alta tensione e nei componenti, quali trasformatori, macchinari elettrici, cavi, GIS, ecc. Il sistema consente l’esecuzione di misurazioni diagnostiche precise e di un monitoraggio continuo;
  • soluzioni per la manutenzione intelligente, come PRY-Smart ADENE, una tecnologia basata su etichette contenenti i dettagli relativi ai prodotti in chip RFID e codici bidimensionali QR. Applicando tali etichette intelligenti ai componenti della rete, è possibile tracciare un’accurata cronologia delle risorse sia per i nuovi che per i vecchi componenti;
  • soluzioni per l’impatto ambientale come P-Laser, il primo cavo di media tensione ecosostenibile per reti elettriche. Questo cavo rappresenta la soluzione ideale per garantire una maggiore affidabilità della rete, consentendo allo stesso tempo di usufruire dei vantaggi ambientali e operativi. La piattaforma tecnologica P-Laser consente la produzione di cavi termoplastici al 100% ecocompatibili e totalmente riciclabili.
Share.

Commenti chiusi.

Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Chiudendo questo banner, cliccando “Accetto” o proseguendo la navigazione sul nostro sito, acconsenti all’utilizzo di cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi